Single Blog Title

This is a single blog caption

Mercato no stop – Indiscrezioni, trattative e retroscena del 11 febbraio

Il punto su tutte le news di calciomercato della giornata appena andata agli archivi. Tra indiscrezioni, trattative e retroscena ecco le notizie più importanti.

MILAN, UFFICIALE IL RINNOVO DI THEO HERNANDEZ FINO AL 2026. ATALANTA, PRIMO CONTATTO CON DIEGO COSTA. INTER, SFIDA CON LA JUVE PER GINTER. LAZIO, SILENZIO SUL RINNOVO DI SARRI. ROMA, FIDUCIA IN MOURINHO. TRE NOMI PER IL MERCATO ESTIVO

ATALANTA
Sono giorni di valutazioni in corso in casa Atalanta. La sconfitta contro la Fiorentina e quella con il Cagliari rischiano di pesare abbastanza nel computo della stagione nerazzurra, soprattutto considerando la sfida contro la Juventus di domenica sera. Con i bianconeri non è un’ultima spiaggia, ma può essere vista come la partita della verità dopo cinquanta giorni con una sola vittoria in campionato – contro l’Udinese – ma due sconfitte contro la Roma e il Cagliari, più i pareggi con Inter, Lazio e Genoa: 6 punti in 6 partite, un ruolino che qualche perplessità può lasciarlo soprattutto in vista della volata per il quarto posto. Dopo qualche giorno di attesa, per capire quali sono le condizioni di Duvan Zapata, c’è stato un contatto per il brasiliano Diego Costa, centravanti svincolato dopo l’ultima esperienza all’Atletico Mineiro, dove ha vinto il campionato e Copa do Brasil, segnando 5 reti in 18 presenze. Dopo un infortunio con l’Atletico Madrid, all’inizio della scorsa stagione, Diego Costa è integro e vuole tornare in Europa, anche abbassando di molto l’ingaggio che poteva percepire fino a un anno fa. Per questi mesi la richiesta è inferiore al milione di euro, arrivando poi a negoziare l’eventuale prolungamento dopo giugno. Nei giorni scorsi Duvan è andato a Turku per capire quali sono le condizioni di salute, la sensazione è che non possa essere recuperato prima della fine di aprile. Di fatto solamente per il rush finale di campionato, oppure per delle finali di Europa League. Per questo il contatto è stato sì positivo, ma con una promessa di sentirsi nei prossimi giorni, forse per capire l’evoluzione dell’infortunio di Zapata. Oltre a quale sarà il futuro di Josip Ilicic, inserito nella lista della Serie A ma non in quella di Europa. Per arrivare a Diego Costa serve uno slot nella lista stranieri, forse anche per questo l’Atalanta nicchia e tiene viva anche la pista Pellè.

JUVENTUS
Secondo quanto riportato dal Mirror il Manchester United si starebbe rassegnando a perdere Paul Pogba per la seconda volta. E anche stavolta a parametro zero. A la possibilità di trattare il rinnovo appare improbabile, considerando come il francese da tempo si stia guardando intorno. Difficile un ritorno alla Juventus per via di un ingaggio di 18 milioni che sembra fuori portata. Real Madrid e Paris Saint-Germain monitorano da tempo la situazione mentre i red devils stanno già muovendosi per trovare un sostituto, col nome di Youri Tielamans sul tavolo.

INTER
Nella sua intervista all’edizione tedesca di Sky Sport, Robin Gosens ha parlato dei suoi obiettivi con l’Inter e della trattativa che avrebbe potuto portarlo all’Atalanta: “Il mio primo obiettivo è stare bene e indossare finalmente la maglia dell’Inter per la prima volta. Poi voglio diventare un giocatore importante per la squadra. Ho l’ambizione di ripetere qui ciò che ho fatto già vedere con l’Atalanta. L’interesse del Newcastle? Molti lo davano già per fatto. Eccetto me stesso. Era tutto reale, le trattative erano molto avanti. Ma tutto senza che io avessi detto di sì. Poi è arrivata l’Inter, il trasferimento si è concluso in 48 ore”.
Non solo l’Inter su Matthias Ginter, difensore del Borussia Moenchengladbach e della nazionale tedesca in scadenza di contratto a giugno. I nerazzurri lo seguono da tempo e già a gennaio c’erano state delle voci su un possibile avvicinamento, ma secondo SportMediaset sul classe ’94 ha fatto irruzione anche la Juventus. Ginter è già libero di accordarsi con un altro club in vista del prossimo anno e nelle prossime settimane potrebbe andare in scena un vero e proprio Derby d’Italia per lui.

LAZIO
Il presidente della Lazio Claudio Lotito non ha gradito i mugugni di Maurizio Sarri per il mercato povero ne non è più un caso che il rinnovo del tecnico, che sembrava cosa fatta fino al 2025, sia stato messo in un cassetto senza che nessuno ne parli più. Non è solo l’allenatore a riflettere dopo gli screzi legati alla campagna acquisti, ma anche il club che dopo 7 mesi di lavoro non si sente responsabile di questo rendimento e si aspetta che il tecnico faccia di più con i giocatori che ha. Le sue parole rischiano di alimentare degli alibi, con una parte dei senatori della squadra che sarebbe già convinta che una parte della squadra si stia convincendo dell’incapacità di giocare ogni tre giorni. Una situazione calda che Sarri in primis dovrà cercare di risolvere.
La Lazio perderà Thomas Strakosha a parametro zero. Il portiere ha deciso di non accettare nessuna proposta da parte dei biancocelesti, di fatto optando per una nuova avventura, che potrebbe essere anche fuori dall’Italia. Fino a ora ci sono stati molti contatti e manifestazioni di interesse, ma senza che ci sia una proposta. Il portiere albanese quindi saluterà anche perché messo in concorrenza costante con Pepe Reina, con Sarri che ha più volte preferito il numero uno spagnolo. Così per la porta servirà almeno un tassello, forse anche due. La prima idea è quella di puntare su David Ospina, portiere del Napoli che è in scadenza al 30 giugno, così da perdere un calciatore a parametro zero ma prendendone un altro per cui non serve un indennizzo. Molto poi dipenderà dalla permanenza, eventualmente, del tecnico Sarri.

MILAN
Firma arrivata! Theo Hernandez si lega al Milan fino al giugno 2026 (QUI i dettagli economici dell’operazione), come si legge sul sito ufficiale del club rossonero. Ecco il comunicato che certifica il rinnovo dell’ex Real Madrid: “AC Milan è lieto di annunciare il prolungamento del contratto di Theo Bernard François Hernández fino al 30 giugno 2026. Theo è arrivato al Milan nell’estate 2019 e ha mostrato subito le sue qualità sul terreno di gioco, meritandosi l’ammirazione e l’affetto dei tifosi rossoneri in tutto il mondo. Dopo 108 presenze, 19 gol e 18 assist, Theo Hernández e il Milan proseguiranno insieme il loro cammino”.
Il futuro di Franck Kessie potrebbe essere al Tottenham. Secondo quanto riportato da Sport il club inglese è infatti in pole per il centrocampista del Milan, che come noto ha il contratto in scadenza il prossimo 30 giugno e ha già presentato un’offerta per convincerlo a firmare, in modo da battere la concorrenza, con il Barcellona che continua a seguire la vicenda.
Secondo quanto riportato da Tuttosport, continua ad essere in stallo la trattativa tra il Milan e Alessio Romagnoli per il rinnovo del contratto del capitano rossonero. Tra domanda e offerta c’è ancora distanza: il difensore chiede 3,5 milioni di euro più uno di bonus per prolungare, mentre il club di via Aldo Rossi mette sul piatto un ingaggio da 2.8-3 milioni di euro. Nelle prossime settimane la trattativa andrà avanti, in attesa della definitiva fumata bianca.

ROMA
La posizione di José Mourinho sulla panchina della Roma, nonostante i risultati al di sotto delle aspettative, non è assolutamente in discussione, secondo il Corriere dello Sport. La famiglia Friedkin gli ha assicurato sostegno e libertà totale nella gestione sia tecnica che disciplinare, con in più la facoltà di indirizzare le scelte in fase di calciomercato. A prescindere da come finirà la stagione, insomma, la posizione dello Special One non è in discussione e in estate sarà fatto di tutto per accontentarlo in sede di mercato: con gli acquisti, ovvio, ma anche con le cessioni dei giocatori che il portoghese non ritiene adatti.
La Roma di José Mourinho, spiega la Gazzetta dello Sport, ha già iniziato a programmare il mercato in vista della prossima stagione. Lo Special One ha già in mente una mezza rivoluzione, anche se ovviamente molto dipenderà dal piazzamento finale in questa stagione e da quanto i Friedkin avranno voglia di investire. Ad ogni modo, sono 3 le necessità individuate dal tecnico: un difensore, un regista e un attaccante.
Per quanto riguarda la retroguardia, il nome forte sembra essere quello di Marcos Senesi, centrale argentino del Feyenoord col contratto in scadenza nel 2023. A centrocampo si tornerà lì dove eravamo la scorsa estate, ovvero su Granit Xhaka dell’Arsenal. Per l’attacco, considerando la voglia di arrivare ad un giocatore esterno, ecco l’idea Filip Kostic dell’Eintracht.
Nella mattinata di oggi, spiegano i colleghi di Sky Sport, è andato in scena un incontro a Trigoria fra il GM Tiago Pinto e Giuseppe Riso, agente fra gli altri di Gianluca Mancini e Bryan Cristante. Il rinnovo del difensore fino al 2026 è praticamente cosa fatta, mentre il summit è servito principalmente per porre le basi per la trattativa riguardante il prolungamento del centrocampista: il contratto è in scadenza nel 2024 e nelle prossime settimane ci saranno altri faccia a faccia per portare avanti la questione.
In casa Roma sono in atto profonde valutazioni per quel che riguarda la rosa del prossimo anno, anche considerando gli almeno tre acquisti di spessore chiesti da José Mourinho per l’estate. Secondo il Corriere dello Sport, fra i possibili partenti oltre a Ibanez e Veretout c’è anche Matias Vina: l’esterno uruguaiano, arrivato a Trigoria da pochi mesi, non ha convinto fino in fondo e il rientro di Spinazzola potrebbe metterlo ai margini. Per questo di fronte a buone offerte potrebbe salutare la maglia giallorossa. Discorso simile per Mkhitaryan: l’armeno è uno dei più in forma, ma ha il contratto in scadenza e difficilmente si arriverà ad un rinnovo.

LEICESTER, TIELEMANS NEL MIRINO DELLO UNITED. LEEDS UNITED, IN BILICO BIELSA. BARCELLONA, AZPILICUETA SEMPRE PIU’ VICINO. L’EX INTER MOSES APPRODA ALLO SPARTAK MOSCA

PREMIER LEAGUE
Secondo quanto riportato da Het Nieuwsblad il Leicester si sarebbe rassegnato a perdere Youri Tielemans, dopo che i tentativi di accordo per l’estensione del contratto in scadenza nel 2023 sono andati a vuoto. Per questa ragione il club è pronto a trattare la sua cessione, col Manchester United ad aver messo gli occhi sul belga. Dai 60 milioni di sterline richiesti la scorsa estate le Foxes ridimensioneranno le pretese, arrivando ad accettare anche 35 milioni di sterline (42 milioni di euro) pur di non perderlo a parametro zero. Nelle scorse settimane il tecnico Brendan Rodgers ha ammesso che le probabilità di addio del giocatore siano alte. 24 anni, al Leicester dal 2019, Tielemans ha raccolto in questa stagione 27 presenze, segnando 6 reti.
Il Brentford sta presentando Christian Eriksen, “l’acquisto migliore della storia del club” come lo ha definito il tecnico Frank. Il danese guarda già al Mondiale: “Una delle prime cose che ho detto al mio cardiologo è stata che il mio obiettivo era quello di tornare in forma per il Mondiale. Mancano ancora molti mesi, una lunga attesa. Farò tutto quello che posso. Prima però voglio aiutare il Brentford a rimanere in Premier League. Sono qui per aiutare la squadra”.
Marcelo Bielsa potrebbe non proseguire sulla panchina del Leeds. L’argentino è in scadenza di contratto e il club dello Yorkshire spera di trovare un accordo. Qualora il Loco decidesse di non proseguire con i peacocks, c’è già una lista di papabili per la panchina. Il Telegraph evidenzia come Ernesto Valverde sia uno dei tecnici candidati. Il basco, 58 anni, da 2 è senza panchina dopo essere stato esonerato dal Barcellona. Gli altri nomi in lizza sono Jesse Marsch, recentemente esonerato dal Lipsia e Carlos Corberan, attuale tecnico dell’Huddersfield, quinto in classifica in Championship.
Attraverso un comunicato pubblicato sul proprio sito ufficiale, il New England Revolution ha reso noto di aver trovato un accordo con l’Arsenal per il trasferimento di Matt Turner. Il 27enne portiere titolare della nazionale americana giocherà nel club di Londra a partire dalla prossima stagione.
Tahith Chong fa nuovamente ritorno al Birmingham. L’ala destra di origine di Curaçao aveva visto interrompersi il suo prestito dal Manchester United per problemi fisici. Un infortunio all’inguine lo ha costretto all’intervento chirurgico, pertanto il giocatore era tornato nel club titolare del suo cartellino, per proseguire la riabilitazione. In queste ore è stato comunicato il suo ritorno ai Bluenoses, attualmente 18esimi in Championship.

LIGA
Un terzino destro è la priorità del Barcellona per la prossima stagione. A oggi i blaugrana dispongono di tre esponenti nel ruolo: Dani Alves, 38 anni e arrivato per giocare fino al 30 giugno; Sergi Roberto, il cui contratto è in scadenza ed emergono difficoltà a trovare un nuovo accordo e infine Sergino Dest, non ritenuto un intoccabile e che potrebbe essere ceduto per far cassa. Mundo Deportivo ha fatto il punto in merito, evidenziando come César Azpilicueta sia l’obiettivo primario. Il capitano del Chelsea, 32 anni, è in scadenza ed è stato richiesto da Xavi ma aspetta però un confronto col direttore generale Marina Granovskaia prima di prendere una decisione definitiva, anche perché i Blues possono esercitare la clausola unilaterale che rinnoverebbe automaticamente il contratto per due stagioni. L’alternativa è il più giovane Noussair Mazraoui, anch’egli a scadenza con l’Ajax e che ha già fatto sapere che le possibilità di permanenza con i lancieri sono minime.
Nella prima pagina odierna di Sport si fa il punto sull’attaccante del futuro del Barcellona. Il sogno è Erling Haaland, i debiti e i conti che devono tornare suggeriscono al club catalano una soluzione più economica del norvegese. Si resta in Scandinavia e l’obiettivo è lo svedese Alexander Isak, che ha il vantaggio di conoscere già LaLiga, giocando la sua terza stagione alla Real Sociedad. 17 reti nel passato campionato, quest’anno lo score si è decisamente abbassato con soli 4 centri in 19 partite. Il suo contratto con i baschi scade nel 2026 e il giocatore ha una clausola rescissoria di 80 milioni di euro, cifra anch’essa inarrivabile ma la volontà del giocatore a trasferirsi potrebbe fare la differenza.

BUNDESLIGA
Il Manchester United ha messo da tempo nel mirino Manuel Akanji, difensore svizzero del Borussia Dortmund, sempre più vicino all’uscita. Secondo quanto riportato dalla Bild non è stato trovato un accordo per il rinnovo, col club tedesco che ha proposto un adeguamento, da 5 a 8 di milioni a stagione e il difensore a chiedere 10. Con l’arrivo di Niklas Sule in giallonero da luglio, con il giocatore del Bayern cercato anche da Rangnick, Akanji si avvicina ai red devils. Il prezzo fissato dal BVB è di 25 milioni di euro, un cartellino non eccessivamente alto considerando che il centrale è in scadenza di contratto nel 2023.

ALTRI CAMPIONATI
Nuovo contratto per l’ex Inter Victor Moses. Il polivalente centrocampista e laterale ha firmato un rinnovo fino al 2024 con lo Spartak Mosca. Ad annunciarlo è stato lo stesso club russo, dove il nigeriano è arrivato nell’ottobre di due anni fa.
Yevgen Konoplyanka giocherà la seconda parte di stagione in Polonia. A sorpresa, il Cracovia ha annunciato l’acquisto del talentuoso trequartista ucraino: classe 1989, Konoplyanka ha risolto il contratto con lo Shakhtar Donetsk e firma fino al 30 giugno 2022, con opzione per un’altra stagione. Nella sua carriera ha vestito anche le maglie di Siviglia, Schalke 04 e Dnipro.
Il Colon si è assicurato Ramon Abila, esperto attaccante proveniente dal Boca Juniors. 32 anni, il giocatore arriva a titolo definitivo firmando un contratto fino al 2024.

Leave a Reply